Redazione



Compagnia petrolifera lascia i territori dell’Amazzonia peruviana

La compagnia petrolifera canadese Pacific Exloration & Production ha deciso di rinunciare alla concessione per le esplorazioni ed estrazioni di petrolio e gas in un vastissimo territorio dell’Amazzonia peruviana al confine tra Perù e Brasile. La concessione, individuata come Lotto 135, comprende circa il 40% del Parco Nazionale Sierra del Divisor, istituito nel 2015. La concessione del Governo peruviano aveva suscitato grandissime proteste in tutto il mondo, dal momento che il Lotto 135 si estende per più di un milione…

Continua
Amazzonia

Le donne mussulmane mano nella mano sul Ponte di Westminster contro il terrore

Il rintocco del Bing Ben che segnava le quattro del pomeriggio, ora di Londra, è stato il segnale che ha dato il via ad una lunghissima catena umana che ha coperto completamente il Ponte di Westminster. Decine e decine di donne mussulmane, quasi tutte con il capo coperto da un velo blu, sono rimaste in piedi tenendosi per mano in segno di solidarietà verso le vittime dell’attentato di mercoledì 22 marzo, quando Khalid Masood proprio a pochi metri dal ponte…

Continua
Foto di @elaineaemmott

L’Ecuador controcorrente: apparovata una nuova legge sulla mobilità umana

In un clima mondiale dominato da chiusure, muri e isolamenti il parlamento dell’Ecuador vara una legge che regolarizza lo status di immigrati, migranti, rifugiati, richiedenti asilo, apolidi, vittime di tratta, e dei loro famigliari. L’Asamblea Nacional de Ecuador ha approvato all’unanimità la nuova Legge della Mobilità Umana. L’obiettivo è quello di regolarizzare la situazione delle persone in transito, inclusi rifugiati, richiedenti asilo, apolidi e vittime di tratta. La Ley de Movilidad Humana stabilisce principi importanti quali. Per esepmio l’uguaglianza di fronte alla…

Continua
Migrazioni Ecuador

Il libraio di Malakal, il campo che accoglie i rifugiati della guerra civile del Sud Sudan

Tag:

Nel campo di protezione di Malakal, nel Sud Sudan distrutto dalla guerra civile, Juma’a Ali gestisce una piccola libraria, un angolo di cultura, di educazione e conforto. Tre anni fa Juma’a Ali è fuggito dalle montagne del Nuba a causa delle persecuzioni contro i cristiani, portando con sé quanti più libri poteva. Finito nel mezzo della guerra civile che ha portato il Sud Sudan all’indipendenza dal Sudan, Juma’a si è stabilito nel campo profughi di Malakal gestito dalle Nazioni Unite….

Continua
Libreria in Sud Sudan

Nisrin, la tassista che sfida le norme conservatrici in Giordania

Tag:

Nisrin Akoubeh è una donna di 31 anni, giovane madre di tre figli e vedova. Lavora dieci ore al giorno guidando il suo taxi nel traffico di Amman, la capitale della Giordania. La maniera in cui ha deciso di condurre la propria vita è una sfida aperta alle norme di una società mussulmana come quella della Giordania. Nisrin fa parte di un gruppo di dieci donne che guida taxi rosa, ad esclusivo uso di altre donne. “Vorrei rompere la cultura…

Continua
taxi_giordania

Storia di Ghayath, che ha disertato l’esercito siriano per non essere più complice

Tag:

Ghayath Abd Alaziz, il nome del protagonista di questa storia, è solo uno pseudonimo. Dietro di esso si nasconde l’identità di un disertore, uno dei tantissimi che dal 2011 hanno iniziato ad abbandonare le fila dell’esercito siriano, incapaci di rendersi complici del regime di Bashar al-Assad. Oggi Ghayath Abd Alaziz vive in Italia come rifugiato e ha deciso di raccontare la sua storia a chi la voglia ascoltare. La storia di un qualunque ragazzo siriano che nel 2010 inizia la…

Continua
AFP

Obama vieta le trivellazioni offshore nell’oceano Atlantico e del mare Artico

Tag:

Di una cosa possiamo essere certi, Barack Obama alla guida degli Stati Uniti ci mancherà più di quanto oggi possiamo immaginare. Ne è prova uno degli ultimi provvedimenti presi da inquilino della Casa Bianca, una decisione che va in netta controtendenza rispetto alle idee espresse nei mesi scorsi dal suo successore Donald Trump. Il presidente ha infatti vietato le trivellazioni offshore nell’oceano Atlantico e del mare Artico. La decisione tutela in maniera permanente decine di milioni di chilometri quadrati di…

Continua
Daniella Beccaria/seattlepi.com via Associated Press

Brasile, un gruppo di squatter offre riparo dalla violenza anti-LGBT

Tag:

A dispetto della sua fama di paese sessualmente “libero”, il Brasile soffre di una violenza endemica nei confronti di gay, lesbiche e transessuali. In una palazzina art deco abbandonata a Sao Paulo occupata dal Fronte di Lotta per l’Abitazione gli squatter offrono riparo a chi, per i proprio orientamenti sessuali, rischia la propria incolumità solo camminando per strada. Un servizio dei giornalisti Reuters Nacho Doce e Daniel Flynn racconta la storia

Continua
brazil

In Francia sarà vietato fare propaganda anti-aborto

Tag:

Monica D’Ascenzo su Alley Oop da la notizia che in Francia saranno punite forme di propaganda anti-abortista sul web. La legge prevede l’estensione del “tentativo di intralcio all’interruzione volontaria della gravidanza” anche ai siti internet che, spacciandosi per siti di informazione, danno in realtà informazioni di parte sulle conseguenze dell’aborto. La legge del 1993 punisce chiunque tenti di ostacolare una donna che vuole abortire, bloccando l’accesso agli ospedali o esercitando minacce o intimidazioni al personale medico o alle donne coinvolte….

Continua
francia

Asilo nel bosco, un piccolo pezzo di mondo senza divieti

L’asilo nel bosco è un faro per la pedagogia di domani, ma anche per chi oggi non ha paura di intraprendere il cambiamento: tanti sono gli asili nel bosco che, in particolare in nord dell’Europa, propongono di far conoscere il mondo e la natura ai bambini attraverso l’esperienza e l’esplorazione diretta, anziché in modo astratto al chiuso delle aule. In Italia il primo è stato quello di Ostia Antica, ma per fortuna l’esperienza è contagiosa e suoi fondatori sono generosi e…

Continua
L'asilo nel bosco