Le poesie di Nizar Qabbani raccontano la Siria innamorata

“Amami... lontano dalla terra della repressione, lontano dalla nostra città sazia di morte. Aleppo assediata, ultimo giorno 15/12/2016”. Fra i messaggi lasciati sui muri di Aleppo questi versi del poeta siriano Nizar Qabbani ci ricordano che dentro ogni guerra si continua ad amare.

graffiti ad aleppo